Chi sono/ Cine sunt

La mia foto

Io ricamo a mano libera con una semplice macchina da cucire. muovendo liberamente il telaio con le mie mani - quindi non è un ricamo automatico (anche perché NON è una macchina ricamatrice!!) . Questa tecnica viene nominata anche "a mano-macchina"; richiede molta manualità, concentrazione e pazienza ma sono una vera soddisfazione!  Si usa il punto dritto, NO zig-zag! 

E' una tecnica oggi poco conosciuta però già emersa nei tempi delle primissime macchine da cucire a pedali (io infatti ho iniziato con una macchina a pedali nel 1988) , si è persa nel tempo questa antica arte e oggi sta rinascendo insieme ad altri dimenticati mestieri di artigianato. Amo l'artigianato, l'handmade, tutto quello che le mani e la mente crea! Un po' cucio anche, ma il ricamo è la mia passione. 

 Mi trovate anche su Facebook sulla mia pagina, oppure sul mio blog "Perle di Ricamo" http://perlediricamo.blogspot.it/  )

 Le foto, i lavori e i post sono di mia proprietà.   Elena Lacusta. 



 


22 febbraio 2013

Il ricamo a mano-macchina

E' quasi una settimana di influenza; prima il malessere generale poi la tosse, il mal di testa,  sintomi che non mi fanno dormire la notte, in conseguenza sono cosi stanca in giornata che non riesco mettermi alla macchina per cucire. 
Mi manca....e sono indietro. 
Oggi sto molto meglio però mi approfitto per aggiornare il video su You Tube (il cambiamento del titolo del mio blog richiedeva aggiornamenti anche sul video dove avevo inserito il link del blog, ora aggiornato). 

In questi giorni un commento sotto una bella foto di un ricamo eseguito da una ricamatrice a mano-macchina, su Facebook, mi ha colpito: 
"Se lo fa la macchina, non è fatto a mano!"

Sottolineo: "SE LO FA LA MACCHINA...."

Ancora una volta, l'ignoranza. 
Sono conosciute soltanto le macchine automatiche da ricamo e il ricamo a mano. 
Il disprezzo per il ricamo "che lo fa la macchina" (nel commento si fa confusione con la macchina da ricamo) a mio avviso è evidente...io direi che dobbiamo imparare a rispettare tutti i hobby, 
A me piace tutto quello che è bello, fatto a mano o no, non importa, important'è che è un hobby che ci piace fare, che ci rispecchia. 

Il ricamo a mano-macchina però, non è una tecnica automatica, che "la fa la macchina". E' una delle tecniche piu' difficili per l'attenzione che richiede, cioè concentrazione. Io personalmente,
 se non sto bene non riesco a concentrami, invece riesco a rilassarmi con un lavoretto ai ferri. 

Meno conosciuto, questo tipo di ricamo merita di essere aiutato a uscirne fuori dal tunnel di ignoranza. 
Non giudichiamo quello che non conosciamo! 







24 commenti:

  1. Si, sono d'accordo con te! Chi parla senza sapere, dovrebbe fare una prova, come ho fatto io, e capirebbe che è un lavoro difficile e di una precisione che richiede attenzione e concentrazione non comuni. Io ammiro molto questa tecnica e i lavori che fai sono stupendi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu hai provato , e non mollare! Fammi sapere come va!

      Un saluto!

      Elimina
  2. Hai ragione, il ricamo a mano-macchina richiede oltre la buona mano e la creatività, (che poi alla fine sei tu che lavori, non la macchina!) una buona padronanza delle tecniche, una buona coordinazione e tanta attenzione.... almeno così immagino.

    Di gente ignorante ne incontrerai, pazienza... anche a me capita: a volte delle persone che vedono i miei sassi dipinti, dove si notano chiaramente le pennellate di colore mi chiedono: "ma è decoupage?".

    Roxana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagini bene, Roxana!

      Secondo me c'è poca informazione e direi che un blog riempie quel vuoto. Almeno con il mio lo spero sia cosi.

      Elimina
  3. è una tecnica bellissima e che richiede molta abilità, complimenti a te e a chi la sa fare
    ciao
    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Cristina!

      Grazie!

      Ho visto che anche tu hai due blog, ho provato a vedere ma con la mia connessione lenta di oggi, fa i capricci e non carica le foto.... Ho pure scritto male prima la risposta e non riuscivo modificarla, ho dovuto cancellarla e riscriverla. :)

      E' bellissimo avere cosi tanti hobby come ho letto sul tuo blog, appena avrò la connessione decente passo da te a visitarti!
      A presto!

      Elimina
  4. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Naomi! grazie anche per il tuo passaggio!
      Ora vado a sbirciare il tuo, il mondo del nailart sò che è meraviglioso., un tempo "facevo la corte" anche io a questa passione ma poi ci ho rinunciato...non è da me... :) Complimenti a chi la sa fare!

      Elimina
  5. Ciao Elena, i tuoi ricami sono opere d'arte, un bacio e cerca di riprenderti presto, quest anno l'influenza è tremenduccia @.@
    un bacio
    Elly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Elly, finalmente passata l'influenza sto molto meglio.

      Grazie per le tue calde parole! Ciao e buon lavoro a te!

      Elimina
  6. Concordo , esistono varie modalità di ricamo. Il ricamo a macchina è quello in cui si programma una macchina da cucire elettronica, si inserisce il telaio sotto la macchina , si schiaccia un bottone e questa fa tutto il lavoro, mentre noi stiamo a guardare. il ricamo di Elena invece è realizzato a mano, solo che invece di un ago manuale, abbiamo un ago meccanico. L'ago viene guidato dalla persona, non dalla macchina ! Negli USA questa tecnica è conosciutissima e si chiama "free motion embroydery ".

    RispondiElimina
  7. Corretto, Marina, avevo visto anch'io free motion embrodery .

    Invece qui in Italia forse è poco conosciuta questa tecnica e confesso che non me l'aspettavo, perché nel mio paese Romania, è conosciuto anche da chi non hai mai cucito in vita sua alla macchina, conoscono benissimo la differenza.
    Forse perché le macchine automatiche da ricamo costano un tesoro e cosi e piu' diffuso il ricamo tradizionale a macchina per cucire ugualmente con il ricamo a mano.

    RispondiElimina
  8. Moro no Brasil e Também bordo richelieu,seus trabalhos são lindos ,parabéns!
    Um abraço

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Rosemery! Benvenuta e grazie per il tuo passaggio nel mio blog!
      Ho guardato anche il tuo blog, meravigliosi anche i tuoi ricami, sono un tuo nuovo follower!
      Un abbraccio anche a te e buon lavoro! Elena.

      Elimina
  9. Complimenti...un lavoro bellissimo e di precisione
    Amelina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Amelina, anche i tuoi lavori sono stupendi!

      Elimina
  10. Elena, ho provato a fare il ricamo mano macchina con la mia vecchia Singer 201. ho abbassato la griglia e tolto il piedino ovviamente, uso il filato 50 in cotone.ago 90, ma dopo 2 punti la macchina si blocca. il problema è nel crochet. tutto il filo inferiore si annoda. devo modificare la tensione del crochet e quella superiore ? oppure il problema è altrove ?
    grazie
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sò cosa dirti, io uso comunque aghi nr 70 e 80. Fammi sapere!

      Elimina
  11. Grazie Elena, ho risolto .... non avevo abbassato il piedino, comunque devo farti ancora i complimenti, perchè oggi ho provato a fare un ricamo con la mia Singer 201 anni 30... un disastro. è davvero difficilissimo fare a mano libera lo zigzag !
    Con la mia macchina moderna che fa il punto zigzag invece sono riuscita a fare qualcosina meglio.
    Mi chiedo come mai nei tutoria che vedo si usano solo macchine che fanno punto dritto e si preferisce fare lo zigzag a mano invece che con l'aiuto della macchina ?
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché lo zig zag si usa per altri lavori con la macchina, che ne sò... patchwork, cuciture ornamentali, ma non per ricamo antico. Per usare lo zig-zag bisogna fare con il suo piedino abbassato sulla stoffa e lasciare la macchina che faccia da sola guidando da sola la stoffa e l'ago...quello è semplicemente zig-zag e non ricamo, Marina.
      E cmq senza piedino abbassato che l'ago si muovi da solo a zig-zag, il filato non "cade" bene. Anche la mia macchina fa lo zig-zag e non lo uso.
      Ciao, un bacio

      Elimina
  12. Ammiro molto i tuoi lavori, personalmente ogni tanto provo a fare il free motion per quiltare senza grandi risultati, per cui mi rendo conto della difficoltà dei tuoi lavori... però vorrei dire una cosa a proposito del ricamo a macchina, che io faccio con molta passione e che spesso viene considerato una cosa da niente. E' vero che la macchina fa tutto da sola e che basta cambiare il colore, ma tutto il lavoro a monte al computer per creare/modificare il disegno non lo vogliamo considerare? vi assicuro che non è semplice come sembra... se invece si acquistano i disegni e si ricamano, allora la macchina non è nè più nè meno di una stampante su stoffa... ma anceh lì serve un po' di esperienza...
    Detto questo, complimenti ancora per i tuoi bellissimi lavori!
    Cristina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Cristina!

      Considerare "una cosa da niente" un hobby anche se non è manuale, non è sinceramente da me. Che la gente impari a conoscere prima di giudicare, ovvio.
      Io non ho mai fatto ricami alla macchina ricamatrice, quindi a parte quello che ho visto su You Tube mi considero ignorante, ma non cosi ignorante da criticare quello che non conosco.
      Che sia semplice o no quello che uno ama fare, i hobby vanno rispettati. Non capisco sinceramente questa gara, di chi fa "cosi" e come fa "cosi"!

      Nella confusione generale, io voglio soltanto separare il mio mestiere di altri tipi di ricamo alle macchine ricamatrici....(che è tutto manuale anche se non uso l'ago in mano ma quello della macchina) tutto qui, PERO'....sempre con RISPETTO! Il mio post infatti parla di rispetto per tutte le passioni.

      Chi giudica con disprezzo una passione non la conosce, e allora tu devi far conoscere quello che fai! ti capisco benissimo!

      Grazie x i complimenti ma li meriti anche tu! Se hai blog, lo guarderò domani, la mia connessione la sera è scarsa (con la chiavetta). A presto, ciao!



      Elimina
  13. Cristina hai ragione, c'è del lavoro dietro anche al ricamo fatto a macchina come lo intendi tu, però non si tratta di lavoro puramente "manuale", ma di lavoro più "intellettuale". Nel ricamo di Elena la manualità è fondamentale. Me ne sono accorta oggi quando ho provato a fare una semplicissima riga cercando di formare uno zigzag..... un disastro totale. sono abituata al lavoro a mano libera perchè faccio quilting a mano-macchina, ma oggi non sono riuscita a fare nemmeno 2 cm di zigzag che assomigli vagamente a un punto raso .... è inutile ci vuole pratica e anche tanta !

    RispondiElimina
  14. Grazie, Marina, per la dimostrazione della tua prova. Ciao!

    RispondiElimina

Ciao! Mi fa piacere conoscere la tua opinione!
***Elena. (Perle Di Ric@mo)***